Home » Viaggio nel gusto con il Treno di Dante

Viaggio nel gusto con il Treno di Dante

a cura di Lia D'Angiolino
588 visualizzazioni
Treno di Dante

In occasione dei festeggiamenti per i 700 anni della morte di Dante Alighieri, un’esperienza unica che coniuga turismo slow, cultura ed enogastronomia: il Treno di Dante, tra Firenze e Ravenna, vi porta alla scoperta delle zone attraversate dal sommo poeta nel suo cammino tra le due città, ammirando cittadine d’arte e borghi medievali, immersi nella natura dell’Appennino tosco-romagnolo. Inoltre, ad ogni tappa, si gustano le eccellenze enogastronomiche della località. Il tutto spostandosi a bordo di un treno storico, detto “Centoporte” – un gioiello di cui rimangono pochi esemplari oggi in Italia, usati solo per occasioni speciali come questa -, composto da tre ambienti: uno aperto per la classe standard (all’epoca terza classe), con i caratteristici interni di legno, la prima e la seconda classe con i divani imbottiti e dettagli Liberty, per 230 posti complessivi, a cui si aggiungono il vagone postale e la motrice storica. Il servizio a bordo è personalizzato, con un’assistente di viaggio che accompagna i viaggiatori e racconta la storia dei luoghi toccati durante l’esilio dell’Alighieri.

Viaggiando lungo la linea ferroviaria Faentina, il treno parte i sabati e le domeniche fino al 10 luglio e dal 27 agosto al 30 ottobre (escluso il 10 settembre), con una corsa straordinaria il 1 novembre. La partenza è da Firenze, città natale di Dante, dove visitare tanti luoghi legati al poeta, dalla sua casa alla chiesa dove incontrò Beatrice, e provare specialità come la bistecca alla fiorentina, la pappa al pomodoro, il lampredotto (panino con la trippa), i vini docg. Si prosegue per i vari paesi, tra cui Vaglia, San Piero a Sieve, Brisighella, Faenza, assaggiando gli Zuccherini del Mugello (biscottini all’anice), la farinata con le Leghe (con cavolo nero, farina di mais e fagioli), l’olio extra vergine di oliva, il carciofo Moretto (che cresce solo qui), le carni della Mora romagnola (antica razza suina autoctona), i Curzul (pasta simile ai tagliolini) e naturalmente tutti i vini tipici, dal Chianti Classico al Pinot Nero, dal Trebbiano di Romagna al Sangiovese. Destinazione finale, Ravenna, dove Dante completo la Divina Commedia e visse fino alla morte nel 1321. Qui si trova infatti la sua tomba, nonché il Museo e la Casa a lui dedicati. Specialità cittadine sono la piadina romagnola farcita con formaggi e affettati locali, i cappelletti, gli strozzapreti e le tagliatelle, carni di razze autoctone e il pesce azzurro dell’Adriatico.

Nelle giornate di domenica (3 e 10 luglio, 28 agosto, 4, 11, 18 e 25 settembre, 2, 9 ottobre, 16, 23 e 30 ottobre, 1 novembre) il Treno di Dante parte da Firenze alle ore 8.50 e arriva a Ravenna in mattinata (ore 11.57) dove rimane in sosta in stazione fino alla ripartenza, prevista per le 17.54. Quattro le fermate intermedie: Borgo San Lorenzo, Marradi, Brisighella e Faenza, tutti luoghi che hanno segnato la vita di Dante. Nelle giornate di sabato, invece, si può scegliere la formula “crociera”, con tre soste tecniche e la sosta prolungata (1 ora e 30) a Brisighella (2 luglio, 27 agosto, 24 settembre, 8 e 22 ottobre) o Faenza (9 luglio, 3 e 17 settembre, 1, 15 e 29 ottobre). Con questa formula, i viaggiatori possono completare l’acquisto con le opzioni di escursione/degustazioni nelle due città, tra cui degustazioni di olio o gelato tradizionale e visita al Borgo Medievale di Brisighella (uno dei più belli d’Italia), la scoperta delle ceramiche artistiche e della città di Faenza.

I biglietti per il Treno di Dante sono in vendita sul sito www.iltrenodidante.it. Prezzi: singola tratta 38,00 €; andata e ritorno 56,00 € (sconti per i bambini e gratuità fino a 4 anni). Sul sito sono in vendita anche pacchetti turistici a completamento del viaggio, tra i quali: Alla scoperta dei luoghi Danteschi di Ravenna; Dante e i Mosaici Bizantini di Ravenna; Benessere e relax a Faenza; Ceramiche, Mosaici e luoghi Danteschi fra Faenza e Ravenna; In collina in Romagna fra Faenza e Brisighella; Sapori di montagna e luoghi danteschi fra Marradi e Ravenna.

Per informazioni: cell. 337 15 60 535; info@iltrenodidante.it; www.iltrenodidante.it

 

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento